Azienda

Siamo un’azienda a conduzione familiare, dove ciascuno ha il suo ruolo, e tutti condividono lo stesso obiettivo. Luciano da sempre si occupa della cantina e segue le fasi della vinificazione. Giacomo costantemente tra i filari dei suoi vigneti, conosce la storia e lo stato di salute di ogni singola pianta, che cura con amore insieme a papà Olivo, vero mentore dell’azienda. La mamma Maria e la sorella Daniela coccolano i clienti con i rinfreschi, lo spiedo e la preparazione delle confezioni; tutto rigorosamente fatto in casa. Per questo non ci piace essere definiti un’industria, ma preferiamo identificarci con le oramai poche realtà che intendono preservare la tradizione della produzione vinicola, così come ci è stata tramandata dai nostri nonni. Alla tradizione abbiamo accostato l’utilizzo di moderne tecniche di vinificazione, che garantiscono elevati standard qualitativi, e la professionalità di enologi qualificati. Veniteci a trovare, vi faremo sentire in famiglia, e potrete praticare una corroborante passeggiata nei nostri vigneti fra paesaggi mozzafiato.

 

LA NOSTRA STORIA

 

Nonno Giacomo

Siamo viticoltori sin dal 1890, e questo ci colloca fra le tradizioni più antiche della zona. Testimonianze attestano la presenza della famiglia Lorenzon nella borgata del Valotai di Refrontolo sin dalla seconda metà del XIX secolo. I vigneti coltivati sono ancora gli stessi, e alcuni ceppi sono vecchi più di un secolo, testimoni silenziosi di una storia di cui andiamo fieri. Tutta l’area compresa fra Vittorio Veneto e Valdobbiadene vanta una storia vitivinicola lunga più di due millenni. Fra vicissitudini altalenanti, cambi di potere e periodi più o meno bui, l’unica costante che ha caratterizzato queste colline è la prezenza dei vigneti, e la produzione di vino di alta qualità, destinato alle mense dei nobili.

Il cambio di passo è avvenuto verso la fine del XVIII secolo, con un vero e proprio rilancio culturale del vino. Furono molte le iniziative agronomiche, come la costituzione di accademie e scuole agrarie, che culminarono con il sorgere della prima scuola enologica a Conegliano il 9 luglio 1876 con regio decreto di Vittorio Emanuele II, e nello stesso anno con la costituzione del Consorzio Prosecco Conegliano Valdobbiadene DOCG.

In questo contesto si colloca la nascita dell’azienda vinicola che prese poi il nome di AlbaRossa, su iniziativa del lungimirante Desiderio Lorenzon, nostro bisnonno, che capì l’enorme potenziale morfologico e agronomico di questo territorio. Abbiamo deciso di raccogliere questa preziosa eredità, e di preservarne i valori, e per questo più recentemente, nel 2010, abbiamo costruito la nuova cantina, concepita interamente in un’ottica ecosostenibile, e abbiamo acquistato nuove attrezzature, che ci hanno permesso di fare un importante salto di qualità.

Grazie a questa scelta nel 2013 e nel 2014 il nostro PROSECCO CONEGLIANO VALDOBBIADENE BRUT e il RIVE DI REFRONTOLO SUPERIORE DOCG sono stati premiati con il prestigioso bollino rosso a Merano, nel 2015 con Gran Medaglia D’argento al Vinitaly, e molti altri riconoscimenti.